Tignale - Guida turistica e storica

Logo tuttogarda

dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca






Guida di Tignale

Come arrivare a Tignale

Mappa TignaleTignale, situata nel Parco Alto Garda Bresciano, grazie alla sua posizione a picco sul lago, è stata nominata il Balcone del Garda ed è meta internazionale di turismo.

Il comune di Tignale è costituito da 6 frazioni, nessuna delle quali porta il nome di Tignale: Gardola (sede del municipio), Piovere, Prabione, Aer, Olzano e Oldesio.

In auto:
- Autostrada Brennero-Modena: uscita Rovereto sud / Lago di Garda Nord, direzione Riva del Garda e Salò

- Autostrada Milano-Venezia: uscita Brescia Est, direzione Salo e Riva del Garda In pratica da Salò si procede sulla Gardesana Occidentale fino alla deviazione per salire a Tignale.

La Strada è fantastica, con un panorama mozzafiato, poi si arriva sull'altopiano e si procede per Gardola, prima frazione.

Da qui, poi si può proseguire verso Tremosine, fermandosi a Prabione per visitare il Parco e Osservatorio Naturalistico.

In treno:
La Stazione ferroviaria di Desenzano dista 50 km, mentre quella di Rovereto 38 km.

In aereo: Catullo Verona Villafranca (90 km), Bergamo Orio al Serio (112 km), Milano Linate (160 km), Milano Malpensa (210 km), G. D’Annunzio, Montichiari Brescia (70 km), Marco Polo, Venezia (220 km)

Tignale cenni storici

Tignale (BS) guida turisticaLa storia di Tignale ha origini antiche risalenti con certezza all'età tiberiana.

Grazie al clima mite del lago e ad un terreno fertile fu favorito l'insediamento dei primi abitanti, i cenomani.

Intorno al 1200 il casato dei Lodroni ha contribuito alla crescita e splendore dei luoghi, proseguito poi con il dominio degli Scaligeri, che costruirono un castello sui resti di una costruzione simile.

Alla fine del XIV secolo i Visconti, prima, ed il vescovato di Trento, poi, ottennero la giurisdizione della zona.

Tignale (BS)Solo qualche anno dopo Tignale passò sotto il dominio della Serenissima Repubblica Veneta.

Nel 1797 con il trattato di Campoformio viene proclamata la fine dell'indipendenza veneta.

Prima del XX secolo Tignale era un paese piuttosto isolato.

Successivamente, con la realizzazione della strada che collega Tignale alla riviera, la situazione cambia, passando anche da un'economia basata solo sull'agricoltura ad una dove il turismo diventa fondamentale soprattutto intorno agli anni '60/'70.

Nel 1946 Tignale ospita per un soggiorno il celebre uomo politico inglese Winston Churchill.

Cosa vedere a Tignale

Tignale (BS) Gardola: Chiesa di San PietroDel patrimonio storico-architettonico rimangono la Chiesa di S. Marco Evangelista, la parrocchia di Gardola, costruita prima del 1500, la Chiesa di San Pietro del 1200, che ospita anche un piccolo museo con tombe medievali e la chiesa di San Sebastiano.

Da vedere anche il santuario della Madonna di Monte Castello, esistente già nel IX secolo e posto a strapiombo sul lago ad oltre 700 metri di altitudine, che conserva al suo interno alcuni splendidi dipinti.



Visitare il Santuario Madonna di Monte Castello

Sorge su uno spuntone di roccia calcarea a picco sul lago.

La sua privilegiata posizione offre al visitatore panorami unici e spettacolari, spaziando dalle cime del Monte Baldo alla penisola di Sirmione, godendo di tutti i paesaggi che abbracciano la quiete del lago.

Sorto sui ruderi di un antico tempio, poi trasformato in castello, il Santuario custodisce la "Casa santa", un tempietto risalente all' 800 d.C.

La costruzione ha sulla volta un dipinto del XIV di scuola giottesca, con ai lati quattro medaglioni di Palma il Giovane, visibile attraverso una vetrata dietro l'altare maggiore, reso monumentale dalle sculture lignee dei bresciani Boscai.

L'attuale chiesa fu ultimata nel 1599.

Sulla parete di sinistra della navata due tele di Andrea Celesti, sulla destra un ex voto di Andrea Bertanza che narra l'uccisione del bandito Zuan Zanone.

Il Santuario si può visitare negli orari di apertura da Marzo a Ottobre.  

Visitare la Limonaia "Pra' de la fam"

Tignale (BS) LimonaieScendendo alla statale gardesana occidentale al Porto di Tignale è stata recuperata la settecentesca Limonaia Pra' de la Fam, visitabile dal 25 aprile al 27 ottobre (circa).

Nel suo viaggio in Italia Goethe fu colpito sul Garda dai "giardini a terrazze", e piantati di limoni. Le serre sono infatti protette su tre lati da muraglie di pietra.

Numerosi pilastri sostengono una fitta trama di travi di legno su cui in inverno si fissano assi e vetrate per riparare le piante dal gelo.

La Limonaia Pra' de la Fam è visitabile in alcuni giorni alla settimana gratuitamente.

Cosa fare a Tignale - Di Giorno

Tignale (BS) Santuario Madonna Monte CastelloTignale offre ai suoi visitatori diverse possibilità di svago.

Oltre ai giri culturali per chiese e monumenti, durante il giorno si può godere del Lago rilassandosi lungo le spiagge di Tignale Lido, servite da bus navetta dove si può praticare anche la vela, windsurf, e tutti gli sport d'acqua.

Il Porto di Tignale si chiama Pra' del la fam ovvero "prato della fame" perché in passato era un riparo per i naviganti durante le violente bufere del lago, i quali restavano anche per giorni senza mangiare.

Dall'alto medioevo sino all’Ottocento ospitò un eremo, ricavato nella roccia, di notevole pregio architettonico e artistico.

Merita una visita anche l'Osservatorio e Parco Naturalistico di Tignale all'interno della foresta Demaniale Gardesana Occidentale a Prabione di Tignale con il suo Museo.  

Cosa vedere nei dintorni di Tignale: Escursioni

Tignale (BS) Lago di gardaL'entroterra di Tignale si presta alla pratica della mountain bike per la varietà dei suoi percorsi e piste ciclabili.

Infatti, oltre ai sentieri del Parco Alto Garda, c'è una rete di sentieri militari che collegano svariati complessi difensivi costituiti da trincee, ricoveri ed appostamenti in galleria, spesso situati nei punti più panoramici della zona, come la Batteria di artiglieria, con trincee e bunker di protezione, dislocata su tutto il Monte Castello, in prossimità del santuario e sulle pendici settentrionali, oggi meta di appassionati di mountain bike e trekking.

Tignale dista solo pochi chilometri da località turistiche quali Limone del Garda, Riva, Salò, Tremosine

Cucina tradizionale tipica di Tignale

Tignale (BS) cucina tradizionale: Spongade o SpongadìSpongadì è il dolce tipico di Tignale e della zona.

Simile alle spongade della Valcamonica, lo spongadì ha una forma di chiocciola e si consuma secondo tradizione, a Pasqua.

Nelle pasticcerie e nei forni della zona si producono comunemente.

Altro piatto tipico di tutta la zona bresciana è lo spiedo, composto da uccellini, carne, patate, salvia ed accompagnato con polenta integrale mista a grano saraceno, a volte condita con formaggio e burro (polenta cusà).

A Tignale è attivo un oleificio biologico la cui produzione di olio è riconosciuta essere di altissima qualità.

Tutto su Tignale

Torna all' Indice di Tignale

Hotel, campeggi, ristoranti tipici, sport, divertimenti, spiagge, cose da vedere, servizi, shopping e tanto altro ancora!



Tag: Guida turistica e storica di Tignale, con foto e immagini. Tourist history guide about Tignale, visitor information, informationen touristen


Località sul lago di Garda

Bardolino (VR)
Brenzone (VR)
Campione (BS)
Castelnuovo (VR)
Desenzano (BS)
Garda (VR)
Gardone riviera (BS)
Gargnano (BS)
Lazise (VR)
Limone (BS)
Lonato (BS)
Malcesine (VR)
Manerba (BS)
Moniga (BS)
Nago-Torbole (TN)
Padenghe (BS)
Peschiera (VR)
Puegnago (BS)
Riva (TN)
Salò (BS)
San Felice del Benaco (BS)
Sirmione (BS)
Soiano (BS)
Tignale (BS)
Torri del Benaco (VR)
Toscolano-Maderno (BS)
Tremosine (BS)

Booking.com



dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca