Sirmione - Grotte di Catullo

Logo tuttogarda

dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca






Grotte e Villa Catullo a Sirmione (BS)

Come arrivare alle Grotte di Catullo a Sirmione (BS)

Sirmione - Grotte di Catullo Sulla costa Sud del lago di Garda, all'estremità della penisola di Sirmione, in una splendida posizione panoramica si trovano i resti della villa romana nota da secoli con il nome di "Grotte di Catullo".

Si può arrivare alle Grotte di Catullo e alla Villa soltanto a piedi passeggiando per il centro di Sirmione seguendo le indicazioni, oppure nei mesi estivi con il suggestivo trenino elettrico.

La camminata è di circa 1 km.

Guarda le immagini delle Grotte

Grotte di Catullo cenni storici

Sirmione - Grotte di Catullo dall'Alto Il paese di Sirmione era è noto nel mondo antico per essere stata una stazione di sosta (Sirmio Mansio) lungo l'importante via di comunicazione che univa Brescia a Verona.

Nel Rinascimento il nome di "grotte" o "caverne" fu usato per indicare antiche strutture diroccate, ricoperte di vegetazione, entro le quali si penetrava come in cavità naturali.

La tradizione, che risale al 1500, identifica questo complesso, che è l'esempio più grandioso di edificio privato di carattere signorile di tutta l'Italia settentrionale, come la villa di famiglia di Catullo, il poeta latino morto nel 54 a.C.

Gli scavi archeologici realizzati sotto la Villa Romana attribuita alla famiglia di Catullo, hanno portato alla luce strutture del I secolo avanti Cristo.

Sirmione - Grotte di Catullo La Villa Romana venne edificata agli inizi del I secolo dopo Cristo e, anche se non si conosce il periodo e il motivo del declino della villa, il ritrovamento di tombe, sia all'interno che all'esterno dell'edificio, risalenti al IV e al V secolo indica che in quel periodola struttura era già stata abbandonata e trasformata in una cava di estrazione delle antiche pietre da utilizzare come materiali da costruzione.

I resti della villa romana vennero riscoperti e descritti da cronisti e viaggiatori del XVI e XVII secolo, ma i primi studi sulle rovine furono effettuati solo nel 1801 da un generale di Napoleone durante la Campagna d'Italia.

Nel 1856 viene pubblicato dal veronese Girolamo Orti Manara una relazione contenente gli studi e le osservazioni eseguite durante gli scavi, correlandola con una planimetria.

La Soprintendenza delle Belle Arti ha iniziato nel 1939-40 gli scavi ed i restauri acquistando in seguito tutta l'area, per tutelare il complesso archeologico ed il suo prezioso ambiente naturale.

Guarda le immagini delle Grotte

Come "leggere" i ruderi

Sirmione - Grotte di Catullo La villa, che aveva una pianta di forma rettangolare (m. 167 x 105), con due avancorpi sui lati corti, copre un'area complessiva di oltre due ettari (20.000 mq).

Per superare l'inclinazione del banco roccioso su cui furono appoggiate le fondamenta, vennero creati grandi vani utilizzati probabilmente come locali di servizio della villa, mentre in altre zone la roccia venne tagliata per creare spazi pianeggianti.

I resti, attualmente visibili, si trovano così su tre livelli diversi: del settore settentrionale sono rimaste parti della grandiosa costruzione, mentre nulla è rimasto della zona abitativa, crollata fin dal III secolo d.C.

Guarda le immagini delle Grotte

Il Piano nobile ed il giardino

Sirmione - Grotte di Catullo Intorno al grande giardino - peristilio, ora rappresentato da un grande prato verde, si estendeva il piano nobile, adibito ad abitazione, che purtroppo è il più danneggiato.

Si distinguono lunghi corridoi terrazzati che correvano sui lati est ed ovest che venivano probabilmente utilizzati come passeggiate-belvedere, visto i meravigliosi scorci di lago che da qui si possono godere.

L'ingresso principale si trovava sul lato meridionale ed immetteva al 3° livello, altri due ingressi a nord e a ovest servivano rispettivamente il 1° e il 2° livello.

Guarda le immagini delle Grotte

Il Museo delle Grotte di Catullo

Sirmione - Antiquarium delle Grotte di Catullo Prima di iniziare la visita della zona archeologica è consigliata una visitare l 'Antiquarium, che si trova a destra dell'ingresso.

Il Museo espone, oltre alla pianta generale della villa, testimonianze fotografiche degli scavi, dei restauri e reperti particolarmente interessanti come mosaici pavimentali, oggetti in bronzo e ceramica, frammenti di stucchi e affreschi ed una scultura raffigurante la testa di uno dei Dioscuri.

L'illuminazione del museo utilizza sapientemente la luce solare che da all'atmosfera ed agli oggetti esposti una colorazione dorata e misteriosa.

Guarda le immagini delle Grotte

Grotte di Catullo: ingresso

Poiché l'ingresso alle Grotte dista più di un kilometro dal parcheggio che si trova davanti al Castello Scaligero, un trenino che parte dalle Terme (a metà percorso) porta nel piazzale davanti alle Grotte.

Giorno di chiusura Martedì.

Nei mesi di Luglio e Agosto aperti sempre senza giorno di chiusura, verificare sul sito ufficiale come per tutte le informazioni su costi e prezzo del biglietto e modifiche di orari.

Grotte di Catullo: Parco Naturalistico

Sirmione - Grotte di Catullo Il parco archeologico conosciuto con il nome di "Grotte di Catullo" è fra i più suggestivi d'Italia.

I ruderi si estendono su un'altura alla estremità della penisola, in una festosa cornice di colori dominata dall'argento degli ulivi e dall'azzurro del lago.

La natura, rimasta pressoché intatta nei secoli, ha creato un ambiente indimenticabile per qualsiasi visitatore.

Tuttavia i 1500 alberi di ulivo censiti nel Parco e lasciati per anni a sé stessi, sono in "cura" ai giardinieri specializzati per essere "ringiovaniti" con sapienti potature che già gli antichi romani sapevano fare.

Guarda le immagini delle Grotte

Tutto su Sirmione


Torna all' Indice di Sirmione

Hotel, campeggi, ristoranti tipici, sport, divertimenti, spiagge, cose da vedere, servizi, shopping e tanto altro ancora!





Tag: Guida e foto di Villa Grotte Catullo a Sirmione. Tourist guide about Villa Catullo, visitor information, images, informationen touristen





Località sul lago di Garda

Bardolino (VR)
Brenzone (VR)
Campione (BS)
Castelnuovo (VR)
Desenzano (BS)
Garda (VR)
Gardone riviera (BS)
Gargnano (BS)
Lazise (VR)
Limone (BS)
Lonato (BS)
Malcesine (VR)
Manerba (BS)
Moniga (BS)
Nago-Torbole (TN)
Padenghe (BS)
Peschiera (VR)
Puegnago (BS)
Riva (TN)
Salò (BS)
San Felice del Benaco (BS)
Sirmione (BS)
Soiano (BS)
Tignale (BS)
Torri del Benaco (VR)
Toscolano-Maderno (BS)
Tremosine (BS)

Booking.com



dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca