Passeggiate, sentieri, piste ciclabili e pedonali di Limone sul Garda

Logo tuttogarda

dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca






Sentiero Bassa Via del Garda

Sentieri di Limone sul Garda
Il tracciato della Bassa Via del Garda, dedicato a Roberto Montagnoli, grande estimatore e promotore di queste zone, è stato pensato per far conoscere ed apprezzare la straordinaria alternanza di paesaggi e situazioni ambientali che permettono di camminare tra agavi, palme e ulivi o tra faggi secolari, genziane e crochi, a solo poche ore di cammino gli uni dagli altri, parte da Salò e arriva a Limone del Garda.

Sarà possibile essere avvolti dal profumo di gelsomino in estate o da quello dei ciclamini in autunno; attraversare colline merlate da cipressi o inerpicarsi tra rocce, forre e strapiombi da brivido in ogni stagione.

Percorrendo antiche mulattiere con il selciato scavato durante i secoli da carri e slitte trainati da animali, sostando vicino alle severe muraglie delle limonaie, visitando tranquilli paesini ed eremi solitari, potrà avvenire la magia di fare un salto all'indietro nel tempo.

Il sentiero della Bassa via del Garda che si snoda su stradine e sentieri a quote tra i 100 e i 900 metri, è da percorrere in più giorni attraversando i vari comuni che dividono Salò da Limone.

Il sentiero 267 termina proprio nel territorio di Limone sul Garda



Sentiero Dalco

Sentieri di Limone sul Garda La conca di Dalco fino agli anni Cinquanta era una località rurale adibita all'alpeggio.

Per raggiungerla bisogna raggiungere in macchina la nota località Milanesa sopra Limone, all'imbocco della valle del Singol, dove ci sono possibilità di parcheggio.

Superato il ponticello sul torrente S.Giovanni si cammina sulla mulattiera che risale la valle e presto si incontrano le prime tabelle segnaletiche con l'indicazione per Dalco segnavia numero 101.

Proseguendo in salita sulla mulattiera si lasciando sulla sinistra una " calchera" un tempo usata per la produzione della calce e poi una fontana con acqua potabile.

Dopo aver raggiunto un bivio con segnalazioni per i vari percorsi, si lascia la mulattiera punta al fondo della valle per imboccare sulla sinistra, il "Sentiero degli alpini"  con segnavia numero 102 che inizialmente sale attraverso una vecchia piantagione di pini neri, fiancheggiando la sassosa valle Scaglione.

Il sentiero continua a salire offrendo belle panoramiche sulla valle del Singol e sul monte Carone e, dopo una serie di curve scavate nel fianco della montagna si supera un piccolo passo boscoso che immette nell'ampia e verde conca di Dalco.

Abbandonato il sentiero 102, che devia a destra verso il Corno della Vecchia e il passo Nota , si prosegue in lieve discesa seguendo il segnavia 110 (per Dega e Tremosine), direzione da mantenere anche alla successiva biforcazione.


Sentieri di Limone sul GardaDa questo punto in breve si raggiungono la cascina e i ruderi abbandonati della chiesetta di Dalco, seguendo il segnavia 112 si attraversa la conca e si risale dalla parte del bosco.

La risalita, breve e non faticosa, porta a un bivio e da questo, seguendo sempre il 112 in lieve discesa verso destra, si arriva ad un avallamento alla cui sinistra si innalza il monte Preals (metri 884).

Da qui parte la discesa del ritorno a Limone che si presenta molto ripida, ma offre uno straordinario colpo d'occhio sul Garda e sui tetti di Limone.

Si perde quota velocemente, toccando imperdibili poggi panoramici e zigzagando sul pendio del monte, si giunge alla conduttura dell'acqua che ci accompagnerà alla stradina che prosegue verso sinistra in direzione della parte alta del paese.

Attraversato il torrente San Giovanni, si sale al parcheggio della Milanesa

Tempo previsto 4/5 ore (giro completo)


Da Limone sul Garda alla Baita Bonaventura Segala

Sentieri di Limone sul Garda Questa è una vera e propria escursione eseguibile durante tutto l'anno, che si svolge su sentieri o su tracce, generalmente segnate ma che richiedono un minimo di esperienza e di allenamento.

La partenza avviene come nella passeggiata precedente dalla Milanesa, alla tabella della segnaletica di prende ancora il segnavia 101 che nel primo tratto offre sorgenti d’acqua e, disseminate in ogni valletta, le calchére, le caratteristiche costruzioni usate un tempo per l’estrazione della calce.

Abbandonato il torrente, la strada si fa più ripida e, dopo i tre tornanti del Murél, offre qualche minuto di riposo per ammirare il bel panorama sulla valle, chiusa dai versanti settentrionali dei monti Preàls, Corna Vecchia e Traversole.

Dopo circa un'ora di cammino si arriva ad un bivio  con l’indicazione per "Baita Bonaventura Segala".

Il sentiero continua in salita fin sotto la cima della Mughéra (m. 1.161), dove dopo 50 minuti di salita dal poggio si mostrerà un panorama straordinario: il borgo e l’ oliveto di Limone, le balze di Tremosine, il lago fino a Punta San Vigilio e Sirmione, le colline moreniche della Valtenesi e, nelle giornate più terse persino gli Appennini.

Sentieri di Limone sul GardaRaggiunta la mulattiera n. 422 del CAI-SAT, si tiene la sinistra, tra i ruderi delle postazioni militari della Grande Guerra, e si giunge a bocca Guìl (m. 1.210; 20 min.), dove si incrocia il segnavia 421 che sale da Leano e prosegue per la località Fortini, dove è ubicata la baita "Segala" (m. 1.215; min. 40).

Vicino alla baita è disponibile un bivacco per quattro persone con delle bevande. (1)

Per tornare a Limone da qui ci vorranno circa 2 ore ed è consigliato il sentiero 104 che parte proprio dalla baita e, sempre in discesa, va a congiungersi con il 118, il 103 e il 101 lungo la valle del Sìngol percorsa in salita.

Dislivello totale (andata/ritorno): 2.300 m.

Tempo di percorrenza del sentiero: ore 6






Gita alla Limonaia del Castél

Sentieri di Limone sul Garda A nord ovest del centro storico, addossata alle rocce della Mughéra, la limonaia del Castèl che oggi è solo una parte della grande struttura produttiva che, un tempo, dalla valle della Mura, da via delle Pozze e da via Castello giungeva alla valletta della Màndola.

Il giardino, che ha una superficie di mq 1.633, è diviso perpendicolarmente in due parti dal cùen dela Marchesàna, su cui è costruito il casèl (casale, magazzino) principale, a più piani: nella parte meridionale, si estende per un tratto su un’unica còla (aiuola, striscia di terreno coltivato), per un altro tratto su tre còle.

Nella parte a settentrione si estende addirittura su quattro còle, che confinano verso nord con il Valèt del Castèl, su cui è costruito un altro piccolo casèl.

La limonaia del Castèl è aperta al pubblico da aprile ad ottobre tutti i giorni, dalle ore 10 alle 22







Tag: Guida alle piste ciclabili a Limone del Garda sul lago di Garda, Radwege Gardasee, bike lanes Garda Lake





Località sul lago di Garda

Bardolino (VR)
Brenzone (VR)
Campione (BS)
Castelnuovo (VR)
Desenzano (BS)
Garda (VR)
Gardone riviera (BS)
Gargnano (BS)
Lazise (VR)
Limone (BS)
Lonato (BS)
Malcesine (VR)
Manerba (BS)
Moniga (BS)
Nago-Torbole (TN)
Padenghe (BS)
Peschiera (VR)
Puegnago (BS)
Riva (TN)
Salò (BS)
San Felice del Benaco (BS)
Sirmione (BS)
Soiano (BS)
Tignale (BS)
Torri del Benaco (VR)
Toscolano-Maderno (BS)
Tremosine (BS)

Booking.com



dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca