Una visita ai bellissimi giardini: Hruska di Gardone Riviera

Logo tuttogarda

dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca






Cosa sapere sui giardini Hruska di Gardone Riv. (BS)

Come arrivare al giardino botanico Hruska



Il parco Giardino Botanico Fondazione André Heller già Giardini del Dr. Hruska si trova nella parte alta di Gardone Riviera, prima di arrivare al Vittoriale degli Italiani.

In auto:
Gardone Riviera è raggiungibile dal Nord con l'autostrada del Brennero A22, uscita a Rovereto Sud per poi raggiungere Riva e proseguire sulla SS45bis fino a Gardone Riviera.
Da sud, con l'autostrada A4, uscita a Brescia Est per poi proseguire con la tangenziale, poi , con la SS45bis, costeggiando il Lago di Garda fino a destinazione.

In treno:
La stazione ferroviaria più vicina è quella di Desenzano o Brescia, proseguendo poi in autobus per la destinazione.
 

Giardini Hruska: Orari e Prezzi


Gardone Riviera - Giardini Dr.Hruska - Fondazione HellerIl giardino Hruska è aperto tutti i giorni da marzo a ottobre, dalle ore 9 alle ore 19.

I gruppi composti da almeno 15 visitatori sono pregati di prenotare in anticipo.

In estate vengono organizzate manifestazioni speciali.







Informazioni sulle visite al Giardino Hellen - Hruska

Gardone Riviera - Giardini Dr.Hruska - Fondazione HellerPrima di tutto, per visitare nel modo migliore il parco è meglio "avere tempo", perchè non basta percorrere i sentieri che ci porteranno attraverso il mondo della Flora visto dai suoi tipici giardini, ma ci dovremo fermare per ammirare strane costruzioni ed originali opere d'arte pronte a conquistarci.

Se saremo stanchi troveremo una panchina all'ombra o un muretto per riposarci, magari davanti ad uno stupefacente stagno giapponese, con il classico ponticello in legno.

All'interno del giardino si potranno fare delle bellissime foto.

La storia del Giardino e dei due esploratori: Heller e Hruska

Gardone Riviera - Giardini Dr.Hruska - Fondazione HellerL'amore per i viaggi, oltre la passione per i giardini, sono il filo rosso che legano Arturo Hruska con André Heller e che li ha portati a visitare zone lontane, la Cina, il Tibet, il continente americano e l'Africa.

Il ricordi di questi viaggi fioriscono ogni anno, crescono e si moltiplicano nel clima unico del Garda.

Enormi felci, di cui l'Osmunda Regalis ne è regina, boschi di bambù, bellissime Primule del Tibet, Iris di ogni colore crescono all'ombra di grandi alberi di Cryptomeria japonica, che diventa rossa in autunno moltiplicando la magia del posto.






Giardino Hellen - Hruska - Giardino Roccioso

Qui, come in un puzzle colorato, prendono vita scenari rubati ai più bei paesaggi di tutto il mondo e raccolti con passione in un progetto che ha il sapore della leggenda.

L'area rocciosa, ricostruita fedelmente con rocce dolomitiche o granitiche, dirupi, gole, crepacci, ruscelli e rigagnoli, ospita la flora montana al completo, con tanto di targhette di riconoscimento con il nome scientifico, che fanno di una passeggiata una occasione per imparare.

Fiori propri delle alte quote, difficili da coltivare al piano, hanno qui attecchito e fanno bella mostra di se.




 

Giardino Heller - Hruska: da vedere le opere d'arte

Dopo la passione e l'amore profusi nella costruzione di questa enciclopedia botanica in miniatura del fondatore Dr.Arthur Hruska, il giardino ha conosciuto l'originalità e la stravaganza di un artista.

Passato in proprietà ad André Heller, un altro uomo dalla forte personalità, compositore, disegnatore e autore teatrale, il giardino non ha visto mutamenti di rilievo dal punto di vista botanico, ma sono comparse tra prati, alberi e ruscelli le opere di artisti come Keith Haring, Mimmo Paladino e Roy Lichtenstein.

Sono sculture spesso "dirompenti" e colorate che hanno trovato una collocazione perfetta in questo contesto d'inizio secolo, una mostra d'arte contemporanea a cielo aperto.






Giardino Heller - Hruska: il Giardino Giapponese

Vicino ad una fitta foresta di bambù, un classico giardino giapponese invita il visitatore ad attraversare il ponticello, vicino al quale fiorisce una straordinaria rosa banksiae a fiori gialli.

Nei piccoli stagni, tra giochi d'acqua, fontane e cascatelle tipiche dell'architettura paesaggistica giapponese, vivono molte piante acquatiche e nuotano colorate carpe.
 

Il giardino Botanico visto da André Heller

Gardone Riviera - Giardini Dr.Hruska - Fondazione HellerEdelweiss in mezzo ai prati di orchidee, felci alte un metro accanto a meravigliosi melograni e cascate, stagni con carpe koi, trote e immagini riflesse del volo delle libellule, colline in pietra dolomitica accanto a cactus e torri ricoperte di edera.

Sculture indiane e marocchine in armonia con installazioni di Roy Lichtenstein, Susanne Schmögner, Mimmo Paladino e Keith Haring.

Di questo paradiso, che non cessa mai di stupirmi e riempirmi di gioia, faccio parte dal 1988.

Il dentista dell'ultimo zar, il dott. Arthuro Hruska, è stato il fondatore di questa fortuna, che ospita anche una villa veneziana, la quale è diventata la mia bellissima casa.

Quando guardo da uno dei balconi la maestosità del Lago di Garda o uno dei miei boschetti di bambù, mi è sempre difficile credere che questo parco mi ha voluto come suo custode e alleato, e lo ringrazio, per quanto io possa, con amore.

(testo di André Heller)

Galleria di foto e slideshow sui Giardini Hruska



Tag: Guida sul giardino botanico Hruska a Gardone, con foto e immagini. Tourist guide about Hruska botanic garden, visitor information, informationen touristen





Località sul lago di Garda

Bardolino (VR)
Brenzone (VR)
Campione (BS)
Castelnuovo (VR)
Desenzano (BS)
Garda (VR)
Gardone riviera (BS)
Gargnano (BS)
Lazise (VR)
Limone (BS)
Lonato (BS)
Malcesine (VR)
Manerba (BS)
Moniga (BS)
Nago-Torbole (TN)
Padenghe (BS)
Peschiera (VR)
Puegnago (BS)
Riva (TN)
Salò (BS)
San Felice del Benaco (BS)
Sirmione (BS)
Soiano (BS)
Tignale (BS)
Torri del Benaco (VR)
Toscolano-Maderno (BS)
Tremosine (BS)

Booking.com



dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca