Bardolino (VR)

Logo tuttogarda

dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca








5 Cose da non perdere a Bardolino (VR)

Guida di viaggio e guida turistica di Bardolino (VR)

Come arrivare a Bardolino


Mappa di Bardolino
Bardolino è una delle località più belle e conosciute del lago di Garda, grazie anche alla sua posizione, in un’ansa fuori dal traffico di massa.

Si raggiunge Bardolino:

In auto:
- Da Nord: autostrada A22 Del Brennero, uscita al casello di Rovereto Sud, prendere la statale SS249 in direzione Mori e Torbole seguendo le indicazioni per  Bardolino.
- Da Sud: autostrada A22, uscita al casello Affi, direzione Bardolino, Garda e Malcesine.
- Da Ovest: Autostrada A4, uscita Peschiera, direzione SS249 Peschiera, Bardolino, Garda e Malcesine.

In treno:
La stazione ferroviaria più vicina a Bardolino è la stazione di Peschiera sulla linea Milano-Venezia, poi in autobus per Bardolino.(Linee APT).

In aereo:
Gli Aeroporti più vicini sono quelli di Verona, il Valerio Catullo di Villafranca e di Bergamo a Orio al Serio.


Bardolino cenni storici


Bardolino - Centro StoricoL’origine di Bardolino risale probabilmente alla civiltà palafitticola Italica le cui tracce sono presenti nella zona.

Numerosi sono i reperti che attestano una vita nel territorio in epoca romana, come monete, cippi, lapidi, sculture e molti toponimi locali.

Dopo la caduta dell'Impero Romano, Bardolino subì le varie invasioni e dominazioni Longobarde, Gote, Visigote e Franche.

Verso la fine del IX secolo Bardolino, come gli altri centri del lago si munirono di mura e di castelli difensivi.

Già nel 1100 Bardolino è comune autonomo e nel 1222 “corporazione” di famiglie che aveva l’esclusiva della pesca lungo la spiaggia del territorio comunale, diede vita al nucleo abitativo con la forma tipica del villaggio dei pescatori: a pettine.

Bardolino - Centro StoricoBardolino seguì le sorti delle signoria degli Scaligeri, poi quella dei Visconti, vivendo un periodo di grande sviluppo sotto il governo della Serenissima Repubblica di Venezia, dal 1405 al 1797 angustiato però dalla  lotta tra i Visconti e Venezia che si affrontarono in battaglie navali nel Lago di Garda.

Nel 1798 Bardolino passò sotto I’ Austria come tutto il territorio della Repubblica Veneta e sotto il Regno Lombardo -Veneto passando per il breve Regno d'Italia di Napoleone.

Nel 1848 Bardolino si ribellò alle truppe austriache con le conseguenti reazioni: incendi, saccheggi e fucilazioni che si trascinarono fino al 1866 anno di aggregazione al Regno D'Italia.




Cosa c'è da vedere a Bardolino


Bardolino - Centro StoricoChi vuole visitare Bardolino per conoscere anche la storia e la cultura della località gardense può dedicare una giornata alla visita del suo pittoresco centro storico.

Le case del centro sorico di Bardolino, costruite ed abitate da pescatori, furono edificate a lisca di pesce, una dietro l’altra a partire dalla prima che sorge sulla spiaggia che rendono oggi il centro ancora più caratteristico.

Le vie furono costruite perpendicolarmente al litorale per agevolare il trasporto delle barche al sicuro davanti casa.

Sono proprio queste antiche abitazioni, gli spazi lastricati davanti agli usci, le stradette piene di fiori, oggi negozietti di souvenir, gelaterie e locali che rivelano la nuova vocazione turistica degli abitanti.

Da non perdere anche una visita al Castello di Bardolino.

Bardolino - Centro StoricoIl primo castello di Bardolino fu edificato verso la fine del IX secolo, quando il re Berengario autorizzò gli abitanti del Lago a costruirsi fortilizi dì protezione.

Successivamente il Castello fu continuamente rifatto e modificato per le mutate esigenze.

In una mappa del 1439 esistente all’ Archivio di Stato di Venezia, risulta già nettamente delineata la topografia locale con la cinta muraria quadrata aperta verso il Lago, quattro torri ai quattro lati, due porte (porta 5. Giovanni verso Garda e porta Verona a Sud).




Chiese da visitare a Bardolino

Gli appassionati dell'arte non devono perdersi una visita alle due belle chiese di Bardolino.

La Chiesa di San Zeno fuori delle mura presenta evidentissime analogie col Mausoleo di Galla Placidia in Ravenna, costituisce il grande patrimonio storico-artistico di Bardolino.

Questa chiesa è considerata fra i più importanti monumenti storici d’origine carolingia in Italia.

Ha una pianta a croce latina con volte a botte sopra i bracci e, in corrispondenza del tiburio, a crociera.

I resti più significativi dell’antichissima decorazione si trovano nelle absidi laterali.

Anche la Chiesa di San Severo è da vedere. È costruita in puro stile romanico del XII secolo, anche se, il nucleo originario della chiesa risale addirittura all'893, come indicano le fondazioni dell'abside messe allo scoperto.

La facciata tripartita, è molto bella e dotata di un piccolo portico a cuspide posto a protezione dell'ingresso e un alto campanile.

All’interno si possono ammirare un ciclo di affreschi del XII-XIV secolo e la cripta del nucleo originario della chiesa di epoca altomedievale.


Cosa fare a Bardolino

Bardolino - PortoI turisti di Bardolino troveranno le attrezzature per tutti gli sport acquatici, vela, canottaggio, windsurf e per il più riposante sport delle vacanze: fare il bagno in acque pulitissime e prendersi il sole su una delle belle spiagge.

Gli appassionati della bici o delle passeggiate non possono perdersi il lungolago che collega Bardolino a Lazise con circa 6 chilometri di pista ciclo pedonale.

Le trattorie locali offrono menù che comprendono le antiche ricette con il freschissimo pesce di lago, contornato da verdure dei colli circostanti condite dall' olio d'oliva locale (il migliore d'Italia, dicono qui) e soprattutto innaffiato dal vino locale: il favoloso Bardolino.

Merita una visita anche il Museo dell'Olio d'Oliva nella vicina Cisano.

Per i giovani non mancano grandi discoteche e affollati locali notturni per il divertimento mentra e a pochi chilometri c'è Gardaland ed altri parchi acquatici ed a tema.


Da vedere nei dintorni di Bardolino

Bardolino - Centro StoricoPer chi ama le città d’arte, Verona rappresenta una località interessantissima per le visite culturali e per le serate all'Arena. Dista solo pochi chilometri e può essere una bella gita da fare in un giorno partendo da Bardolino.

Lungo la sponda del Garda a pochi chiilometri da Bardolino, c'è una preziosa collana di borghi caratteristici, che si possono visitare in poche ore.

Tra le mete per escursioni giornaliere più piacevoli si suggeriscono: Torri del Benaco, Malcesine, Garda, Punta San Vigilio oppure piacevoli giri in battello.

Chi vuole vivere un'esperienza spirituale e di raccoglimento può visitare o chiedere ospitalità ai monaci benedettini camaldolesi del vicino Eremo di San Giorgio.

Il servizio navigazione potrà portarvi sulla sponda di fronte in località molto famose come Salò, Desenzano, Limone del Garda, Sirmione e molte altre che meritano una visita.


Prenota la tua vacanza a Bardolino

Booking.com

Tag: Guida turistica e storica di bardolino, con foto e immagini. Tourist history guide about Bardolino, visitor information, informationen touristen





Località da non perdere sul lago di Garda

Bardolino (VR)
Brenzone (VR)
Campione (BS)
Castelnuovo (VR)
Desenzano (BS)
Garda (VR)
Gardone riviera (BS)
Gargnano (BS)
Lazise (VR)
Limone (BS)
Lonato (BS)
Malcesine (VR)
Manerba (BS)
Moniga (BS)
Nago-Torbole (TN)
Padenghe (BS)
Peschiera (VR)
Puegnago (BS)
Riva (TN)
Salò (BS)
San Felice del Benaco (BS)
Sirmione (BS)
Soiano (BS)
Tignale (BS)
Torri del Benaco (VR)
Toscolano-Maderno (BS)
Tremosine (BS)

Booking.com





dove andare cosa fare dove stare salute e benessere cerca